Comunicato per la conferenza stampa di presentazione del progetto – 10 ottobre 2018

Trame educative per nuove comunità, al via il progetto che amplia le opportunità di accesso ai servizi 0-6 di Bologna e dell’area metropolitana.

Ampliare le opportunità di accesso e permanenza nel circuito educativo territoriale per i bambini da 0 a 6 anni e per le loro famiglie, favorendo l’integrazione dei servizi educativi esistenti e mettendo in campo azioni di sostegno alla genitorialità, nonché alla maternità e alla ricerca attiva del lavoro.

Con questi ambiziosi obiettivi debutta “Trame educative per nuove comunità” il progetto dedicato alle famiglie con bambini da 0-6 anni residenti a Bologna e nell’area metropolitana, finanziato con il contributo della Fondazione Con i Bambini e presentato dalla Cooperativa sociale Quadrifoglio s.c – Onlus in partenariato con Comune e Città Metropolitana di Bologna, Istituzione Educazione e Scuola Giovanni Sedioli, Istituzione Gian Franco Minguzzi, Unione Savena Idice, Unione Comuni dell’Appennino, Unione Reno Galliera, Unione Terre d’Acqua, Istituzione per l’Inclusione Sociale e Comunitaria, Istituzione Biblioteche, Istituto Comprensivo 10. Il progetto ha come partner scientifici il Dipartimento di Psicologia Università di Bologna, IRESS, Fondazione Alma Mater Università di Bologna, Dipartimento Scienze dell’Educazione/Psicologia. Collaborano con il progetto Fondazione Villa Ghigi, Associazione AMISS, Associazione Andlay, Associazione Next Generation, Associazione ANTINEA, BaoLab società cooperativa, La Carovana società cooperativa sociale Onlus.

Il progetto prevede molteplici azioni di prevenzione e contenimento del fenomeno dell’esclusione dei bambini dai percorsi educativi offerti dal territorio, dovuto a fattori economici, sociali, sanitari e culturali; è indirizzato sia alle famiglie, attraverso azioni di avvicinamento, orientamento e accompagnamento all’interno della rete dei servizi sociali, sia ai bambini, attraverso l’elaborazione di attività educative altamente inclusive.

A Bologna è prevista l’apertura di un nuovo servizio per l’infanzia in via Libia, 53, all’interno del quale opereranno figure quali educatori, psicologi, logopedisti, psicomotricisti. Saranno estese inoltre le giornate di apertura degli 8 Centri per Bambini e Famiglie già attivi. È prevista anche la formazione del personale sui temi della mediazione culturale e dell’inclusione alla quale si aggiunge anche una formazione specifica per i genitori in tema di orientamento al lavoro e supporto alla genitorialità.

Nei comuni dell’area metropolitana verranno creati degli spazi famiglie, saranno attivati nuovi percorsi di formazione e laboratori con associazioni come Antinea e cooperative come La Carovana cooperativa sociale attraverso spazi aggregativi, educativa territoriale, coinvolgendo volontariato formale/informale del territorio. A questi servizi si aggiungeranno percorsi di supporto genitoriale (formazione, accompagnamento al lavoro, incontri di comunità per costruire reti sociali).

NUOVO CENTRO POLIFUNZIONALE PER L’INFANZIA DI BOLOGNA

A partire da novembre 2018 la Cooperativa Quadrifoglio, in collaborazione con il Comune di Bologna, aprirà le porte del Nuovo Centro Polifunzionale per l’infanzia della città di Bologna. Lo spazio, rivolto a bambini fascia 0-6 anni e alle loro famiglie, organizza attività di educazione e svago per i bimbi e servizi di supporto per i loro genitori attraverso figure professionali sociosanitarie (psicologi, psicomotricisti, educatori, pedagogisti). Il Centro offre tempestive consulenze per particolari casi di disagio, supporto specialistico a genitori e bambini, supporto psicologico. Grazie alla collaborazione con il Dipartimento di Psicologia dell’Università di Bologna, sarà attivato uno sportello di consulenza e supporto rivolto ai genitori con l’obiettivo di fornire una risposta ai genitori che mostrano difficoltà. Inoltre, Fondazione Villa Ghigi realizzerà una formazione rivolta ai genitori sull’outoor education per promuovere il rispetto della natura e trasmettere ai bambini conoscenze espressive, motorie e sensoriali, attraverso l’esperienza, il contatto con la natura e il gioco.

CENTRI PER BAMBINI E FAMIGLIE

Centri bambini e famiglie sono servizi educativi gestiti dall’Istituzione Educazione e Scuola del Comune di Bologna e si rivolgono a bambini da 0 a 6 anni e alle loro famiglie. Rappresentano una realtà consolidata e radicata in città e sono promotori del sostegno alla genitorialità. È proprio grazie alla loro innovativa esperienza pedagogica che sarà possibile realizzare il progetto. I Centri bambini e famiglie offrono spazi e contesti dedicati al gioco, alla relazione e allo scambio di esperienze. In collaborazione con la Cooperativa Sociale Quadrifoglio, l’Associazione ANTINEA e la Fondazione Villa Ghigi, saranno potenziati gli orari d’apertura dei Centri, saranno attivati nuovi laboratori e attività rivolti sia ai bambini che ai genitori e saranno ideate nuove iniziative di informazione, orientamento e contatto con le famiglie dei nuovi nati.

PERCORSI DEDICATI ALLA GENITORIALITÀ E AL SOSTEGNO PSICOLOGICO

Distretti Pianura Est e Pianura Ovest
Sarà attivato un servizio di supporto alle genitorialità rivolto a famiglie in situazione di particolare vulnerabilità, individuate in collaborazione con i servizi del territorio. In particolare per il territorio della Pianura Est si darà vita a un gruppo di incontro e confronto per genitori con bambini in età 0-6 anni con l’obiettivo di condividere informazioni sui servizi del territorio, confrontarsi su aspetti educativi legati alla crescita e alla neo-genitorialità, scambiare oggetti e risorse per la prima infanzia, condividere strategie per la conciliazione con il lavoro e per la ricerca attiva di un’occupazione.

Distretti Pianura Est, Pianura Ovest, Appennino bolognese e San Lazzaro di Savena
Sarà organizzato un ciclo di incontri per genitori sui temi legati al mondo del benessere dei bambini, in particolare in relazione allo sviluppo sociale, emotivo, linguistico, cognitivo e delle autonomie nel bambino, realizzati da professionisti del Dipartimento di Psicologia dell’Università di Bologna. A questi si aggiungono due incontri annui, per tre anni, nei quattro distretti, organizzati da Istituzione Gian Franco Minguzzi e Città metropolitana sull’importanza della scolarizzazione per bambini nella fascia 0-6 anni con particolare attenzione ai bambini multilingue.
Contemporaneamente agli incontri rivolti ai genitori saranno organizzati laboratori per i bambini.

SPAZIO FAMIGLIE

Lo spazio famiglie è un luogo di accoglienza e di incontro per tutte le famiglie del territorio con bambini da 0 a 6 anni. È uno spazio dove si svolgeranno attività ludiche e ricreative rivolte ai bambini insieme ai loro genitori e agli adulti accompagnatori. Saranno inoltre calendarizzati incontri a tema rivolti ai genitori.
Gli spazi famiglie verranno attivati in particolare a Riola di Vergato e a Monghidoro, nel quale l’apertura dello spazio sarà preceduta da un percorso educativo di prossimità che si svolgerà con le famiglie nei luoghi di gioco e di ritrovo spontaneo (parchi, biblioteche ecc.), avvicinando sempre più i servizi educativi ai cittadini.

 

2018-11-20T18:17:25+00:0010 ottobre 2018|